harambee

Cosa significa “Harambee”?

Guardando lo stemma nazionale del Kenya, vi può essere capitato di chiedervi il significato della parola harambee questa parola, che campeggia nello spazio sottostante lo scudo Masai affiancato da due leoni rampanti. Qui di seguito vi daremo qualche informazione sulla sua origine e il suo utilizzo contemporaneo.  

Storia del concetto di Harambee

Molti sostengono che la parola sia il prodotto di un influsso linguistico hindi risalente alla costruzione della ferrovia che univa Mombasa a Kampala. Infatti, si racconta che i lavoratori indiani in Africa orientale usassero la frase ‘har har Ambey’, o ‘hail Ambey’, un’esortazione ad Ambee Mata, la dea indù, quando svolgevano compiti difficili e faticosi, che spesso richiedevano l’intervento di più di una persona, come il sollevamento di carichi pesanti.

Con l’indipendenza del Kenya del 1963, il primo Primo Ministro e poi primo Presidente del Kenya, Jomo Kenyatta, adottò l’espressione ‘harambee’ per esprimere il concetto di mettere insieme le forze del Paese per dare vita a una nuova nazione. Kenyatta spiegò in un secondo momento di essere stato profondamente colpito dall’impegno e dalla coesione dei lavoratori indiani, tanto da ispirare la metafora di una nazione unita e armoniosa. Alcuni cristiani conservatori, tuttavia, si opposero all’uso della parola harambee, a causa della sua derivazione pagana. 

Utilizzo dell’espressione harambee

‘Harambee’ è un concetto in lingua kiswaili che richiama il senso di comunità ed evoca lo sforzo compiuto insieme ad altre persone, la ‘collaborazione della comunità per una causa comune’. Harambee è una tradizione keniota di eventi di mutua assistenza all’interno delle comunità, che si esprime spesso in eventi di raccolta fondi  volti ad attività di sviluppo: viene utilizzato quando è necessario intraprendere un lavoro di utilità comune, come aiutare una famiglia in difficoltà, o costruire una scuola o un edificio di culto.

Ciascuno offre quello che può, contributi in denaro o in natura, ma ‘tutti insieme’, tutti danno e tutti ricevono. Gli eventi di Harambee possono variare da eventi informali della durata di poche ore, in cui gli inviti vengono diffusi tramite passaparola, a eventi formali di più giorni pubblicizzati sui giornali. Questi eventi sono importanti in alcune parti dell’Africa orientale, come strumenti per costruire e mantenere le comunità. Ma in Kenya ‘harambee’ significa ‘insieme’ e si usa in generale quando è necessario uno sforzo comune per realizzare un obiettivo, molto spesso in ambito lavorativo.

Ad esempio, si tratta di una espressione usata solitamente dal capo degli operai, quando richiede uno sforzo collettivo. Oppure, è anche il grido dei pescatori quando tirano a riva le reti. Alcuni traducono harambee come “Festosa riunione per celebrare i valori che ci uniscono”, oppure, come già accennato, assume il significato di “fare uno sforzo comune” in un’ottica politica e nazionale, rivolta alle svariate tribù della nazione in vista dell’indipendenza del Kenya. 

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi il nostro Alice Magazine