Il 5×1000 è un monopolio da combattere

Il 5×1000 è una quota percentuale dell’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) che invece di essere donata allo stato italiano, può essere destinata ad associazioni di volontariato, ma anche a enti della ricerca scientifica, o del terzo settore che svolgono attività socialmente utili, ma anche ad associazioni sportive o a università.

Partiamo quindi col dire che a te non costa nulla. Rappresenta infatti una quota delle tue tasse, che quindi avresti comunque versato, che l’erario destina ad un’organizzazione o un’associazione di tua scelta, per sostenerne le attività.

Le finalità e come funziona il 5 per mille è espressamente definite dalla legge. Possono infatti beneficiare del 5 per mille gli enti non profit (oltre ad alcune amministrazioni pubbliche) le cui attività rientrano nelle finalità definite dalla legge e possono pertanto accreditarsi presso una specifica amministrazione; tra i beneficiari risultano anche i Comuni, che però sono vincolati a destinare le risorse alle proprie attività sociali.

Il 5×1000: un vero monopolio della solidarietà

La pubblicità sul 5×1000 inonda ormai le nostre serate con spot televisivi moderni e invasivi, copre ampi spazi dei social network e della stampa tradizionale. Vere e proprie campagne pubblicitarie.

Ma solo chi ha il denaro per affrontare una spesa simile può sperare di ottenere un ritorno sostanzioso, accedendo a questa risorsa messa a disposizione dallo Stato.

Ecco un po’ di dati per inquadrare meglio il fenomeno: 

  • Le prime 10 associazioni italiane hanno ottenuto nel 2020 oltre 140 milioni di euro derivanti dal 5×1000 (circa il 30% del totale, con 14 milioni di media) su un totale di 520 milioni erogati dallo Stato, grazie ai 16 milioni di firme raccolte.
  • Le altre 69.000 associazioni che partecipano al 5×1000 si dividono i restanti 380 milioni. Circa 5.000 € ciascuna.

Cosa dicono questi dati?

Una cosa molto semplice: che siamo in un monopolio. Significa che chi ha le risorse investe in pubblicità e ottiene molti più fondi; chi non li ha non riceve quasi nulla e ciò che riceve deriva solo dalle preferenze ottenute dai suoi donatori usuali.

E per di più, in media, riceve meno di quanto investe in pubblicità e sensibilizzazione.

Nel tempo il 5×1000 ha quindi cambiato pelle e da un aiuto per tutto il terzo settore è diventato una lotteria riservata a pochi.

Dona il tuo 5×1000 ad Alice for Children

Donare il tuo 5×1000 ad una realtà più piccola aiuterà a scardinare questo monopolio della beneficienza, che premia soltanto chi ha già moltissime risorse da investire in pubblicità, lasciando migliaia di enti a bocca asciutta.

Sarà una scelta consapevole e che premierà una realtà che avete davvero a cuore, e non soltanto quella che più insistentemente vi ha chiesto di indicarla sulla dichiarazione dei redditi.

Alice for Children opera da 15 anni in Kenya per aiutare e sostenere i bambini delle baraccopoli di Nairobi. 
Migliaia e migliaia di bambini che non possono andare a scuola ma sono costretti a lavorare ogni giorno nella vicina discarica di Dandora. 

Noi portiamo nelle baraccopoli cibo, istruzione e cure mediche. Diamo una speranza a migliaia di bambini e bambine, li assistiamo nelle loro necessità e li proteggiamo da un contesto sociale pericoloso, guidandoli fino all’età adulta e all’ingresso nel mondo del lavoro. Nel tempo abbiamo costruito 3 scuole per oltre 3.000 bambini, 2 orfanotrofi, una scuola professionale di cucina italiana. Distribuiamo oltre 3000 pasti al giorno per tutti bambini.

Donando il tuo 5 per mille ad Alice for Children, lo Utilizzerai per garantire salute, cibo ed istruzione ai bambini più vulnerabili del Kenya, in Africa. 

Anche grazie a te sosterremo i progetti dedicati all’infanzia più disagiata, con particolare attenzione alle bambine, continuando a lottare per difendere i diritti negati dei bambini nelle baraccopoli di Nairobi.

Il 5 per mille è un contributo che a te costerà solo una firma, ma avrà il valore di migliaia di “GRAZIE”, tutti quelli di chi beneficerà del tuo gesto. Sarà un segno indelebile nella vita dei nostri bambini.

Non perdere tempo, visita la nostra pagina dedicata e dona il tuo 5 per mille per i bambini dello slum!

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi il nostro Alice Magazine