Il nostro impegno contro l’anemia falciforme

L’anemia falciforme è una malattia genetica ed ereditaria del sangue. Il nome si deve alla caratteristica forma a falce o mezzaluna che viene assunta dai globuli rossi che diventano rigidi, viscosi e facilmente aggregabili. La forma irregolare ne ostacola il movimento attraverso i vasi sanguigni, rallentando o bloccando il flusso del sangue.

L’anemia falciforme è provocata dalla mutazione di un gene che controlla la produzione di emoglobina. La patologia è a eredità autosomica recessiva, vale a dire che per la trasmissione al figlio è necessario che entrambi i genitori siano portatori della malattia.

I maggiori sintomi dell’anemia falciforme si manifestano in genere dopo i quattro mesi di vita e includono: anemia, crisi dolorose, infezioni, ritardo nella crescita e problemi alla vista.

È una malattia molto diffusa in Kenya, che provoca moltissime vittime ogni anno. Ma è una malattia che può essere tenuta sotto controllo. Una malattia che, se sottoposti ai giusti trattamenti, non pregiudica la vita delle persone.

Il nostro impegno contro l’anemia falciforme

Un bambino delle baraccopoli affetto da anemia falciforme ha bisogno di cure mediche specifiche e continuative, ma anche di una dieta speciale per mantenersi in forze.

Ha bisogno di controlli medici costanti e spesso di interventi sanitari in ospedale, spesso per ricevere trasfusioni.
In questo modo la malattia può essere mantenuta sotto controllo e non pregiudica la crescita, o addirittura la vita, di un bambino.

Trattamenti però che hanno un costo molto alto e che va moltiplicato per le decine di bambini affetti da anemia falciforme che ogni giorno assistiamo.

La maggior parte di questi bambini è già sostenuta a distanza, e le spese che coprono il loro percorso scolastico, insieme all’assistenza medico sanitaria e alimentare, sono già coperte dal genitore a distanza che ha scelto di sostenerli.

Tuttavia, gran parte di ciò che un bambino anemico necessita non viene coperto dalla quota mensile del sostegno a distanza. Rientra all’interno delle risorse che la nostra organizzazione mette a disposizione ogni giorno per finanziare i nostri progetti. Tra questi, l’aiuto e il sostegno ai bambini e alle bambine affetti da anemia falciforme. Ma non solo, all’interno di essi includiamo anche la sensibilizzazione alla comunità su questa malattia, sulla possibilità di convivere con essa e sull’importanza di una diagnosi precoce.

Inoltre, grazie alla collaborazione con il Neema Hospital, fondato dalla onlus italiana World Friends, procediamo a ricoverare i bambini e le bambine affette da anemia falciforme per operare i controlli periodici necessari, procedere a trasfusioni in caso di necessità.

l’anemia falciforme è una malattia di fatto sconosciuta, ma che provoca migliaia di vittime ogni anno. Una malattia che può però essere tenuta sotto controllo.

Tu puoi fare la differenza, con una donazione, puoi infatti sostenere la dieta speciale di un bambino malato, oppure pagare le sue spese mediche.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn