Conosciamo meglio Luca, insegnante di Alice Italian Food Academy

Luca Catanese sarà uno degli insegnanti di AIFA, edizione 2022.
Luca è chef e vive a Nairobi da diversi anni. È attivo proprio nell’ambito della ristorazione e per questo motivo potrà apportare al corso un approccio e un punto di vista davvero unici. Potrà spiegare ai nostri ragazzi cosa significa davvero portare la cucina italiana nei ristoranti del Kenya.

Gli abbiamo fatto qualche domanda sulle sue esperienze lavorative e sulle sue aspettative per il corso.

Quali sono le tue aspettative per il corso di quest’anno? Quale pensi sarà il livello medio dei partecipanti?

Per il corso ho aspettative molto alte che si applicano ai diversi livelli che mi aspetto di vedere nei partecipanti. Credo di interfacciarmi sia con dei principianti (da un punto di vista di esperienza e conoscenza della ristorazione) sia con profili di livello medio. Per i primi, mi aspetto che una volta finito il corso siano in grado di lavorare in modo proficuo in una cucina. Per chi invece è di livello medio mi aspetto che possa portare le basi e le ricette della cucina italiana e mediterranea all’interno di un ristorante.

Puoi parlarci un po’ della tua esperienza nell’ambito della ristorazione in Kenya? È un’area dove è possibile trovare lavoro facilmente?

In Kenya ho lavorato diversi anni in ristoranti e alberghi, per una clientela internazionale ma anche per una clientela di italiani in Kenya. Ho anche lavorato in ristoranti che lavorano spesso con clientela somala, la cui conoscenza della cucina italiana è molto buona.
Il corso di AIFA è perfetto per trovare lavoro in ambito di ristorazione, perché la conoscenza di una cucina come quella italiana e mediterranea viene molto apprezzata da chi offre lavoro in questo ambito. A Nairobi la richiesta è molto alta e maggiori sono le tue competenze, più alto è il salario che puoi ottenere.

Quanto è richiesta la cucina italiana in Kenya? È una richiesta limitata alle aree maggiormente turistiche del paese o anche i kenioti vogliono provare la vera cucina italiana?

I ristoranti italiani a Nairobi sono frequentati principalmente da stranieri e dalla medio-alta borghesia keniana. Il che non è così limitativo, Nairobi è una città molto internazionale, con tantissimi stranieri e tanti europei che ci vivono.

Conoscere a fondo la cucina italiana offre un sostegno professionale a chi vuole costruirsi una carriera nel Food&Beverage?

In questo caso la risposta va divisa in due. Per coloro che andranno a lavorare in un ristorante di cucina italiana ovviamente una conoscenza di questo è fondamentale e permette di avanzare a livello di carriera.
Per coloro invece che lavoreranno più in generale nel mondo della ristorazione, conoscere una cucina come quella mediterranea e avere una familiarità con preparazione e ingredienti come quella che apprenderanno nel corso permetterà loro di ricevere fin da subito un trattamento economico migliore e poter proseguire il loro percorso professionale con una spinta in più.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn