educazione civica in Africa

Educazione civica in Africa: il futuro del continente si costruisce a scuola

L’Africa è un continente popolato da giovani, la maggior parte dei quali in età scolare. Per questo motivo l’educazione civica in Africa rappresenta uno strumento fondamentale per il futuro delle democrazie africane: è il laboratorio con cui è possibile creare l’elettorato e la popolazione del futuro, il modo migliore per creare una società civile autenticamente democratica e attenta alla gestione della cosa pubblica.

Il pessimo stato delle democrazie africane

È doveroso parlare dello stato pessimo in cui versano le democrazie africane. Omettendo i moltissimi colpi di stato che avvengono ogni anno nel continente, e invece considerando solo gli stati che apparentemente hanno una democrazia compiuta, risulta subito chiaro come i processi democratici siano spesso una mera forma di cosmesi per istituzioni autocratiche e clientelari, soggette a politiche predatorie da parte delle classi dirigenti che diventano vere e proprie dinastie.

Il tribalismo, sempre molto presente nelle elezioni africane, risulta più importante dei programmi elettorali e delle diverse idee per il futuro della collettività, esasperando ancor di più il clientelismo del voto.
La popolazione non ha spesso gli strumenti per comprendere a pieno il funzionamento di una democrazia consolidata e finisce quindi per adottare un atteggiamento di sudditanza rispetto alle élite politiche.

Questo quadro sconsolato delle democrazie africane e del loro stato di salute fa capire ancor di più quanto sia importante l’introduzione di un’educazione civica in Africa. Educazione civica che deve essere, in alcuni frangenti, anche politica.

Portare l’educazione civica in Africa

Portare l’educazione civica in Africa è spesso compito di organizzazioni non governative che si impegnano direttamente per la difesa del diritto allo studio di migliaia e migliaia di bambini e ragazzi.
Un’educazione civica che ispiri lo spirito critico, la partecipazione attiva alla vita politica del paese, la giustizia sociale che milioni di africani meritano, difficilmente troverà spazio all’interno dei programmi redatti dai vari governi, dato che rischia sul lungo periodo di minarne la solidità e la libertà politica nei confronti dell’intera collettività.

Quello che ci proponiamo di fare quando lavoriamo con i ragazzi e le ragazze delle baraccopoli di Nairobi è proprio questo. Cerchiamo di portare un’educazione civica in Africa che ispiri le future generazioni alla libertà, al rispetto dei diritti umani e alla democrazia.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi il nostro Alice Magazine