andare in africa ad aiutare

Vuoi andare in Africa ad aiutare i più poveri? Ecco cosa fare

Hai deciso di andare in Africa ad aiutare i meno fortunati, di impegnarti in prima persona per aiutare un progetto oppure un’organizzazione?
Hai deciso di fare un’esperienza che aiuterà concretamente i più vulnerabili e allo stesso tempo ti lascerà ricordi indimenticabili?

Beh, allora hai bisogno di organizzare la tua esperienza di volontariato in Africa nel migliore dei modi, attraverso questi passaggi.

Scegli dove andare in Africa ad aiutare

Il primo passo è sicuramente scegliere dove andare. L’Africa è un continente variegato e con profonde differenze al suo interno. Differenze economiche e sociali, ma anche linguistiche e culturali con cui sarà necessario interfacciarsi, una volta arrivati sul posto. 

Ad esempio, magari vuoi fare volontariato con i bambini in Africa; in questo caso occorrerà rivolgersi ad un’organizzazione che si occupa di bambini meno fortunati, in un contesto in cui ci si presenteranno minori barriere culturali e linguistiche possibile, così da poter interagire correttamente e completamente con i bambini. 

Conoscere il contesto in cui si andrà a lavorare è quindi fondamentale. I volontari che fanno un’esperienza in Africa con Alice For Children iniziano il loro percorso partecipando ad uno dei nostri Kenya Day, in cui entrano in contatto con il contesto delle baraccopoli in cui operiamo, capiscono qual è il nostro lavoro e cosa può offrire loro il nostro programma per i volontari. 

In questo modo si può conoscere meglio il contesto del Kenya e capire le difficoltà a cui si andrà incontro. 

Organizzati al meglio!

Andare in Africa ad aiutare i meno fortunati NON è come fare un viaggio all’interno dell’Unione Europea. 
Per poter visitare un paese africano, soprattutto se si desidera vivere davvero la realtà di un’organizzazione che lavora fianco delle comunità più vulnerabili, come la nostra, occorre organizzare il viaggio tenendo conto di diverse varianti. 

Ad esempio, quali documenti servono per entrare nel paese, oppure quali vaccinazioni è meglio fare per vivere la propria esperienza di volontariato in tutta sicurezza, così come le assicurazioni necessarie. 

Ma anche aspetti molto più pratici, come cosa è meglio mettere in valigia e quali indumenti sono i più idonei. Tutte informazioni che ovviamente i nostri volontari ricevono subito, di modo da rendere l’organizzazione de loro viaggio il più comoda possibile. 

Le organizzazioni come la nostra richiedono una donazione per poter fare un’esperienza di volontariato. 
Alice for Children è una Onlus indipendente, che si sostiene grazie alle donazioni dei Volontari, dei Genitori a Distanza, delle Aziende che credono nei nostri progetti.
Senza il supporto dei volontari, non sarebbe possibile portare avanti le attività nei progetti in Kenya!

Mettiti in gioco!

Ci si può preparare quanto si vuole, organizzare tutto nei minimi dettagli e guardare ogni film possibile riguardante l’Africa. La verità è che andare in Africa ad aiutare i meno fortunati è un’esperienza che ci sorprenderà e ci spiazzerà del tutto in ogni caso. E lavorare con i bambini africani non farà che aumentare ancora di più questa sensazione di essere spiazzati, di ritrovarsi davanti ad uno spaccato di umanità nuovo. 

Un’esperienza che non ci lascerà soltanto dei ricordi felici, ma che cambierà davvero il nostro modo di vedere il mondo

Così come ci permetterà di conoscere nuovi amici, creare nuovi rapporti e ricordi che ci porteremo sempre con noi. Non solo con i bambini dell’Africa, ma anche con i nostri compagni che andranno a fare volontariato con in bambini in Africa insieme a noi!

Per vivere al meglio questa esperienza, bisogna mettersi in gioco.
Sia per noi stessi, sia per l’impatto che si può avere sul progetto che si va a sostenere.

Per cui non ti resta che organizzare il tuo viaggio, visitando la nostra pagina dedicata al volontariato in Africa, e partire davvero per andare in Africa ad aiutare i meno fortunati.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi il nostro Alice Magazine