sisitema scuola kenya educazione

Scuola in Kenya: La Struttura del Sistema Educativo

Nel cuore del Kenya, il sistema educativo riveste un ruolo cruciale nello sviluppo dei giovani. Da un’approfondita analisi della struttura scolastica alle sfide affrontate dai bambini provenienti da aree svantaggiate, esploriamo il tessuto del sistema di istruzione in Kenya. Dall’educazione pre-primaria gratuita all’organizzazione dell’anno scolastico, dalle differenze con il sistema italiano alle iniziative benefiche come quella di Alice for Children, scopriamo le sfaccettature di un percorso educativo che cerca di fare la differenza  per la vita dei più piccoli.

La struttura del sistema educativo

Nel 1985 il Presidente Moi introdusse il sistema scolastico tradizionale, in cui gli studenti trascorrevano 8 anni nell’istruzione primaria, 4 anni nella scuola secondaria e 4 anni all’università.

Recentemente questo sistema è cambiato.
Nel 2017 venne approvato il Curriculum Basato sulle Competenze (CBC), progettato dal Kenya Institute of Curriculum Development (KICD) con l’obiettivo di formare cittadini “impegnati, responsabilizzati ed etici”.

A differenza del sistema precedente, il curriculum CBC si basa su un Sistema di Istruzione 2-6-3-3-3, organizzato in tre livelli: Educazione Infantile, Educazione alla Scuola Media e Educazione alla Scuola Superiore.

Con il CBC, gli studenti trascorreranno ora 2 anni nella Pre-Primaria (Asilo), 6 anni nella Scuola Primaria, 3 anni nella Scuola Media, 3 anni nella Scuola Superiore – mantenendo così 12 anni di istruzione di base – e 3 anni all’università.

Il Curriculum Basato sulle Competenze pone l’accento su sette competenze principali, ovvero: comunicazione e collaborazione, pensiero critico e risoluzione dei problemi, creatività e immaginazione, cittadinanza, alfabetizzazione digitale, apprendimento continuo e autoefficacia.

Secondo il KICD, mentre il curriculum tradizionale era più  focalizzato sull’insegnante, il CBC è incentrato sullo studente. Gli studenti sono valutati costantemente sulle sette competenze in base alle seguenti aree: Soddisfacenti (ME), Avvicinamento alle Aspettative (AE) e Sotto le Aspettative (BE).

La prima coorte di studenti del curriculum CBC ha completato l’istruzione primaria nel 2022, passando alle scuole media all’inizio del 2023. Il governo, attraverso il Ministero dell’Istruzione, ha investito nello sviluppo delle infrastrutture necessarie nelle scuole pubbliche di tutto il paese per ospitare gli studenti delle scuole medie.

L’anno scolastico in Kenya: una visione dettagliata

L’anno scolastico in Kenya segue generalmente l’anno solare e si struttura in tre trimestri, anche se la durata esatta di ciascuno di essi può variare. Ecco una panoramica di come è impostato l’anno scolastico:

Primo trimestre: Gennaio – Aprile

Solitamente inizia a gennaio o febbraio e termina a marzo o aprile. Questo trimestre è seguito da una breve pausa, le vacanze di aprile, durante le quali gli studenti hanno una pausa dalle lezioni.

Secondo trimestre: Maggio – Agosto

Inizia a maggio o giugno e termina ad agosto. Dopo il secondo trimestre, gli studenti godono di una pausa più lunga, le vacanze di agosto, che durano circa un mese.

Terzo trimestre: Settembre – Novembre

Generalmente inizia a settembre o ottobre e termina a novembre o dicembre. Alla fine del terzo trimestre, l’anno scolastico termina e gli studenti hanno le vacanze di dicembre e gennaio, che costituiscono la pausa più lunga dell’anno.

Oltre ai regolari periodi di lezione e pause, durante l’anno scolastico ci sono anche esami e valutazioni periodiche. Gli studenti si preparano per l’esame nazionale KCPE (Kenya Certificate of Primary Education) alla fine del ciclo di istruzione primaria e per l’esame KCSE (Kenya Certificate of Secondary Education) alla termine della secondaria.

InizioFineDurata
Primo TrimestreGennaioAprile14 Settimane
Vacanze di Aprile3 Settimane
Secondo TrimestreAprile Agosto 15 Settimane
Vacanze di Agosto3 Settimane
Terzo trimestreAgostoOttobre10 Settimane
EsamiOttobreNovembre4 Settimane
Vacanze di DicembreOttobreGennaio10 Settimane
Calendario scolastico annuale

Il confronto con la scuola italiana

Struttura del Sistema Scolastico

In Italia, l’istruzione è obbligatoria fino all’età di 16 anni, divisa in scuola primaria (5 anni) e scuola secondaria di primo grado (3 anni). Successivamente, gli studenti possono scegliere di continuare con la scuola superiore di secondo grado (5 anni) o di intraprendere percorsi di formazione professionale.

In Kenya, l’istruzione primaria è obbligatoria e gratuita, seguita dalla scuola secondaria (8 anni). Dopo la scuola secondaria, gli studenti possono accedere all’istruzione superiore, che include università, istituti tecnici e colleges.

Sistema di valutazione 

In Kenya, i voti scolastici sono assegnati utilizzando un sistema numerico a cui viene associato uno alfabetico. Di solito, vengono utilizzati i seguenti intervalli di punteggio e le relative valutazioni:

A (80-100): Eccellente
B (60-79): Molto Buono
C (50-59): Buono
D (40-49): Sufficiente
E (0-39): Insufficiente

In Italia viene invece comunemente utilizzato un sistema di voto da 1 a 10, che tutti conosciamo.

Costi dell’Istruzione

In Italia, l’istruzione è gratuita nelle scuole pubbliche, mentre possono esserci costi associati alla scuola privata.

In Kenya, l’istruzione primaria è teoricamente gratuita, ma ci possono essere costi associati, mentre l’istruzione secondaria spesso comporta delle tasse da pagare.

Una piccola azione può fare la differenza

Purtroppo, i bambini provenienti da aree rurali, dagli slum o dalla discarica, affrontano giornalmente molte sfide durante il percorso educativo. Spesso hanno accesso limitato a libri di testo, materiale didattico e infrastrutture scolastiche adeguate. In alcune zone, inoltre, le scuole possono mancare di infrastrutture di base come aule sicure, servizi igienici adeguati e accesso all’acqua potabile.

Per questo Alice for Children ha deciso di fare la differenza per i bambini e le bambine degli slum di Nairobi, costruendo scuole sicure, garantendo loro un pasto quotidiano, il materiale scolastico e le uniformi scolastiche adeguate.
La missione di Alice for Children, infatti, è quella di educare tutti i bambini dall’asilo fino al lavoro, per renderli adulti responsabili, e dare loro un’opportunità in più verso un lavoro sicuro, strappandoli alla disperazione della discarica.
Dall’Alice Baby Care, fino ai nostri corsi di formazione lavorativa come AIFA e la nuovissima Digital School ci prendiamo cura dei nostri ragazzi e ragazze accompagnandoli verso un futuro migliore ed una vita fuori dalla povertà.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi il nostro Alice Magazine